La causa della povertà nelle Filippine e come sradicarlo

Ronald Ignacio

Filippine- Manila 31 maggio 2021

Più della metà dei 100 milioni di persone nelle Filippine vive nelle zone rurali e molti di loro sono poveri. L’agricoltura è il fonte primaria e spesso unica di reddito per le popolazioni rurali povere, la maggior parte dei quali dipende dall’agricoltura di sussistenza e dalla pesca i loro mezzi di sussistenza.

•Analfabetismo

•Disoccupazione

•Incidenza di povertà sono generalmente più elevate tra le popolazioni indigene e persone che vivono in zone di montagna. Ci sono differenze sostanziali tra regioni e province nel livello di povertà e il divario (gap) di povertà tra le aree urbane e quelle rurali si sta allargando.

Popoli indigeni che vivono in ecosistemi altamente fragili e vulnerabili, persone negli degli altopiani della Cordillera e sull’isola di Mindanao, sono tra i più poveri del paese. Complessivamente, il 25% delle persone nelle Filippine è povero.Sebbene le cause della povertà nelle aree rurali delle Filippine variano ampiamente da un’isola all’altra, i fattori comuni includono un calo della produttività agricola, operazioni agricole non redditizie e pratiche non sostenibili, che hanno portato alla deforestazione e all’esaurimento delle acque di pesca.

Le aree rurali sono in ritardo crescita economica e hanno tassi di sottoccupazione più elevati. Ciò è in parte dovutoal loro avere scarso accesso  al capitale produttivo, alla conoscenza e alla tecnologia, e a avere un accesso limitato al mercato. I poveri delle zone rurali hanno anche poche fonti di reddito extra-agricolo attività e mancanza di accesso a servizi finanziari a prezzi accessibili. I gruppi vulnerabili affrontano problemi specifici. Ad esempio, le popolazioni indigene e le donne nelle comunità musulmane hanno alti tassi di analfabetismo e sono colpite dal invasione della tecnologia e delle culture moderne sulle norme tradizionali e pratiche.

I pescatori devono affrontare una continua riduzione del numero di pesci catturati, hanno limitato accesso a tecniche di non cattura e poche opportunità di produrre con pesca redditi (Income) .

Le donne non hanno accesso ad attività generatrici di reddito. Sebbene l’enorme le rimesse dei lavoratori filippini all’estero contribuiscono all’economia complessiva del paese,le famiglie dei lavoratori a casa devono ancora affrontare sfide sociali  ed economiche nel assenza di risparmi finanziari, investimenti e programmi di sostegno allo sviluppo.

Cosa fa lo Stato per sradicare la povertà rurale?

Per sradicare la povertà nel Paese il governo sta mettendo a punto un piano socioeconomico, agenda che pone l’accento sull’incentivazione delle opportunità di business, facilitando partenariati pubblico-privato e promozione dello sviluppo della catena del valore per aumentare il produttività dell’agricoltura e delle imprese rurali e promuovere il turismo rurale. Garantire la proprietà fondiaria e migliorare la gestione e la titolazione dei terreni è anche apriorità al fine di incoraggiare gli investimenti e affrontare le strozzature.

Il governo delle Filippine sono anche interessate a investire nello sviluppo del capitale umano, compreso sistemi sanitari e educativi e formazione, per adattare le competenze della forza lavoro a un migliore ambiente aziendale.

Cosa fa la Chiesa in questo campo della povertà?

La Caritas Diocesana, gli Istituti Religiosi e le Religiose condividano la missione della Chiesa cattolica di servire i poveri e promuovere la carità e la giustizia.

•Fede in azione

•Risposta alle emergenze

•Trasformare le vite

Sono ispirati dai Vangeli, dagli insegnamenti della Chiesa cattolica e dalle speranze delle persone che vivono in povertà. Incoraggiano tutti a rispondere ai disastri umanitari, a promuovere lo sviluppo umano integrale e a difendere le cause della povertà e della violenza. Animano le comunità cattoliche e tutte le persone di buona volontà solidali con le sofferenze dei loro fratelli e sorelle nel mondo.

La Caritas risponde praticamente alle crisi umanitarie come i disastri naturali, i conflitti e gli effetti del cambiamento climatico. Salvano vite, alleviano le sofferenze e aiutiano a ricostruire i mezzi di sussistenza e le comunità a lungo termine. Ciò consente alle donne e agli uomini delle comunità più povere e vulnerabili di sopravvivere e riprendersi dalle crisi e di vivere in un ambiente sicuro e protetto.

             La Caritas promuove lo sviluppo umano integrale in modo che le persone nelle comunità più povere e svantaggiate siano libere di prosperare e vivere in pace e dignità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: